mercoledì 23 febbraio 2011

Due mesi fa Berlusconi diceva: “I miei amici sono Gheddafi, Ben Ali, Mubarak e Bouteflika”

Due mesi fa Berlusconi diceva: “I miei amici
sono Gheddafi, Ben Ali, Mubarak e Bouteflika”
Profetico o sprovveduto? Il presidente del consiglio Berlusconi nella conferenza stampa del 23 dicembre 2010 (documentata da un lancio Ansa) testualmente diceva: “Sono legato da un'amicizia vera con tutti i leader dei Paesi nordafricani, con Mubarak e la sua famiglia, con Bouteflika, con Gheddafi e Ben Ali”. Lo ha ricordato oggi il Pd con il capogruppo alla Camera




BERLUSCONI,AMICIZIA LEADER
NORDAFRICA AIUTA INTERESSI ITALIA
(ANSA) - ROMA, 23 DIC 2010 - ''Sono legato da un'amicizia vera con tutti i leader dei Paesi nordafricani, con Mubarak e la sua famiglia, con Bouteflika, con Gheddafi e Ben Ali'', per i quali ''sono di stimolo al loro cammino verso la democrazia'', ma ''ci sono anche gli interessi italiani''. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi nella conferenza stampa di fine anno.
Berlusconi ha poi spiegato come ''la soluzione del problema della colonizzazione in Libia che abbia portato all'Italia la simpatia di tutti coloro che hanno subito la colonizzazione''. Questo, ha sottolineato, comporta vantaggi ''commerciali'' ed ''energetici'', non solo in Libia, ma anche in Algeria ed Egitto. (ANSA).

Baciamano a Gheddafi, la gaffe di Berlusconi
Il presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi si ferma per baciare la mano del leader libico Muammar Gheddafi durante vertice della Lega Araba a Sirte nel marzo 2010.



fonte l' Unita'

Nessun commento:

Posta un commento