lunedì 23 aprile 2012

2012, la lista è pazza

da l' Espresso Politica

2012, la lista è pazza

di Silvia Cerami
La fiducia verso i partiti è al minimo? Quest'anno alle amministrative tutti si travestono da 'lista civica', con nomi assurdi e tanta paura di somigliare alla 'vecchia politica'. Ecco gli esempi più esilaranti, da nord a sud

Dal Faro per Como all'Ape di Cassano Magnago. Da Ritorno al futuro al partito delle Nuvolea. Fino alla Lista utile per il miglior sindaco, che ha un progetto chiaro: «Noi crediamo in chi crede in Noi». E' il fai-da-te della politica nel 2012, effetto collaterale della sfiducia nei partiti tradizionali, che da a chiunque la speranza di farsi eleggere. Con il trucco di Cetto La Qualunque: «Basta dire due cazzate e ti votano».

Quel Faro sul lago di Como
«Sto(p)per candidarmi». Palla al piede, si gioca. Pietro Vierchowod campione del mondo nella Spagna dell'82 e d'Italia con Roma e Sampdoria, scende in campo e si candida sindaco di Como. Del resto proprio qui lo 'zar' esordì in serie A. Il suo Faro per Como illuminerà una formazione con tanti atleti e persino l'ex compagno di squadra Silvano Fontolan. Certo su entrambi i rami del lago di Como, un faro non s'è mai visto; ma al campo di calcio ne hanno trovato uno. L'ex stopper roccioso dovrà sfidare la squadra di 'Forza Como', che riunisce ex forzisti ed ex leghisti.

Vola vola vola l'Ape
Hanno avvistato un'Ape e ronza in terra padana. Non si tratta del movimento di Rutelli sotto mentite spoglie dopo l'effetto Lusi: il simpatico insetto, rappresentato nei simboli dall'Ape Maia, si presenta a Cassano Magnago, proprio nella terra di Umberto Bossi. «L'Ape è un movimento nuovo», spiega il suo promotore Rocco Andrisiani, punta infatti all' «infedeltà politica». Il suo slogan: «Vola, vola, vola», alla ricerca del prezioso nettare.

L'ex Pd va sulle Nuvole
Corrado Parise, fuoriuscito dal Pd, si candida sindaco di Alessandria. 'Nuvole' è la sua lista per rinnovare la politica giocando sul piano dell'anti-politica. Perché Nuvole è «una persona, un gruppo, ma anche un'idea». E allora scrive «vedi è facile fare una Nuvola» . L'effetto vorrebbe essere quello del 'be cloud', ma il rischio di cadere dalle nuvole è alto.

Da Mo' a Fa'
Lo scorso anno il prefetto Mario Morcone, candidato sindaco partenopeo, lanciò «Il futuro è Mo'»., troncando il suo cognome e giocando con il dialetto. I napoletani fecero subito sapere che avrebbero preferito «Il futuro è Ma», nel senso di Maradona come allenatore al San Paolo. Quest'anno Morcone ci riprova Piercarlo Fabbio, attuale sindaco di Alessandria per il Pdl, che si ricandida con lo slogan «Piercarlo Fa». Certo, il Comune è sull'orlo del precipizio, la Corte dei Conti ha preannunciato il dissesto, il buco in bilancio si è trasformato in una voragine e la sua giunta è stata toccata dall'inchiesta sulla 'ndrangheta. Ma che importa, Piercarlo «Fa».

Salga a bordo, cazzo
Anche La Spezia ha il suo comandante. Enrico Schiffini si candida con Una nave in giardino. Il re delle cucine si era già presentato nel 2007 battendosi contro lo scavo dei fondali del porto. Ottenne un discreto successo, grazie anche alla campagna firmata Oliviero Toscani. Il pubblicitario spiegò che lo slogan 'Una nave in giardino', rappresentava una nave 'simbolica, fuori misura, fantastica'. Dopo cinque anni Schiffini riprova a salpare e attraccare. Il rischio è l'effetto Schettino.

Emulando Formigli
Basta con i politici ladri, con i loro rimborsi e i loro privilegi. Scende in campo l'antipolitica. Nella Verona delle liste pro Tosi, c'è chi si ispira a Corrado Formigli e come se fosse un talk si candida con 'Piazza pulita'. A La Spezia sono stati più ingegnosi: 'Via la Casta'. Pronti i diritti per una nuova trasmissione televisiva.

Per chi ci Thiene
Maria Rita Busetti, sindaco uscente della Lega Nord a Thiene (Vicenza) deve aver pensato che il nome della sua cittadina si presetava bene a un gioco di parole. Di qui il nome della lista civica che l'appoggia, Per chi ci Thiene, che si autodefinisce «un gruppo che si impegnerà e collaborerà assieme per una Thiene Migliore».

Ritorno al Futuro
Nella Parma commissariata, con assessori in manette e debiti da sanare, si presenta il nuovo. E' l'ex sindaco Elvio Ubaldi che riscende in campo per la terza volta con un abile slogan: 'Ritorno al futuro'. Ex democristiano, due volte sindaco, padre e mentore di quel Pietro Vignali che ora definisce un «essere non catalogabile» si candida con il sostegno dell'Udc. Ubaldi parla perfino sulla colonna sonora del film di Robert Zemeckis. Obiettivo: trasmettere speranza. Si ritornerà ai bei tempi in cui il sindaco era lui. Uno capace di progettare opere futuristiche come il Ponte Nord e la metropolitana con una linea che avrebbe trasportato quasi 100 mila persona al giorno, anche se tutta Parma ne conta meno di 200 mila.

Nessun commento:

Posta un commento