sabato 28 aprile 2012

Governo del loden, sobrietà... dolce chimera sei tu..., di plz

Poiché obbediamo tutti a istinti rudimentali, confesso che la prima cosa che mi è venuta in mente vedendo queste foto è la faccia della ministra Elsa Fornero, quella delle ipocrite lacrime, quando con la sua scorta ha bloccato l' intero centro di Torino per acquistare un paio di scarpe nella esclusiva boutique Sancrispino di via Carlo Alberto 41/G
In quel sabato mattina di marzo, oltre al noto ministro, una volta dalla lacrima facile, ora temprata dagli scontri col mastino-femmina della Cgil, sulla via, con due Thema blu blindate, compaiono sei uomini di scorta, in borghese, che sostanzialmente bloccano tutto il tratto di strada sul quale si apre l’atelier. Ma non basta, perché a presidio dell’area a rischio, ci sono anche due “gazzelle” dei carabinieri: una a bloccare l’incrocio con via Cavour, una a presidiare la piazzetta al fondo di via dei Mille. Totale: dieci uomini. I testimoni dello spiegamento di forze per lo shopping del ministro riferiscono di una atmosfera tesa che si scioglie solo dopo che la ministra Fornero se ne va tra lo sgommare di quattro macchine, tutte per lei. Un bel successo di immagine per una oscura docente subalpina fino a ieri nota solo per essere la moglie di un fondista della Stampa.
Abituati al grande dispiego di scorte e di scorte che scortavano le scorte del Governo Berlusconi, più noto per i bunga-bunga del presidente che per i provvedimenti contro la crisi, si pensava che i ministri tecnici del Governo del loden fossero più sobri. Invece...
Mi sa tanto che questo governo, questi ministri, siano il berlusconismo dal volto educato e che l' unica discontinuità con il cavaliere e i suoi ministri sia le buone maniere.
Il che conferma, purtroppo, l' inquietante pregiudizio secondo cui al ''peggio non c' è mai fine'' e che, comunque,  la ''Casta e sempre la Casta''.
Ha proprio ragione Andreotti: ''Il potere logora chi non ce l' ha''.
plz

Nessun commento:

Posta un commento