martedì 24 aprile 2012

L'ira di Formigoni in sala stampa strappa il microfono a cronista tv

IL ''CELESTE'' ROBERTO FORMIGONI
QUANDO LE DOMANDE SONO  PRESSANTI, CONTESTA I GIORNALISTI
QUANDO I GIORNALISTI SONO TROPPO INCALZANTI, CONTESTA LE DOMANDE
QUANDO LE DOMANDE  E I GIORNALISTI SONO INSISTENTI, STRILLA COME UN DANNATO
IL FATTO E' CHE IL ''MODESTO'' TENDE A CONSIDERARE MOLTO INTELLIGENTI, PROFESSIONALI E CORRETTI SOLO I GIORNALISTI CHE GLI DANNO RAGIONE
foto dal sito IDV Lombardia

IL CASO

L'ira di Formigoni in sala stampa
strappa il microfono a cronista tv

La cronista di Telelombardia aveva chiesto al presidente della Regione Lombardia una risposta sulla vicenda dei viaggi pagati dal faccendiere Daccò. E lui: "Lei non sa fare bene il suo mestiere"

di ORIANA LISO
"I cittadini hanno capito che si tratta di un attacco pregiudiziale contro il centrodestra, Formigoni e la Regione Lombardia. Ho già spiegato come faccio le vacanze e vi ho invitato a smetterla di porre sempre le stesse domande". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, rispondendo alle domande dei giornalisti in merito all'inchiesta sulla Fondazione Maugeri. "Stasera a Matrix - ha aggiunto Formigoni - se il vicedirettore di quel grande giornale di cui non ricordo il nome mi farà quelle domande, io risponderò" (il riferimento è a Massimo Giannini, vicedirettore di Repubblica, che sarà in trasmissione col governatore). "Quindi o guardate la trasmissione, o venite giù con me in un viaggio di gruppo a Roma". Alla domanda su chi paga le spese di viaggio ha risposto: "Ci si divide le spese, questo è il mio metodo".

Quindi ha tolto il microfono ad una giornalista di Telelombardia che insisteva, secondo Formigoni, di fargli domande senza attendere le risposte. "Se adesso dà il microfono a me, così non mi interrompe - ha detto - le rispondo io...". "Va bene incalzare - ha concluso - ma farlo significa fare una domanda, poi un'altra e un'altra ancora, non interrompere le risposte. Non si scusi solo con me ma con la categoria dei giornalisti, che hanno una deontologia e la rispettano. Se vuole qualche lezione di giornalismo, le posso indicare delle scuole dove le insegnano a fare le domande e ad aspettare le risposte".

Nessun commento:

Posta un commento