giovedì 12 marzo 2015

Fukushima 4 anni dopo...


Informazione senza filtro




Marco Casolino, fisico e primo ricercatore presso l'"Istituto nazionale di fisica nucleare", in un articolo su "Wired" datato 11 Marzo 2015, afferma che, a Fukushima"la situazione è da tempo sotto controllo, mentre la radioattività continua a scendere".
In base ai dati raccolti dal fisico, infatti, "nonostante i periodici gridi d'allarme di radiazioni mortali sparse ormai per tutto ilGiappone [...], la situazione è da tempo sotto controllo, con un fondo di radiazione più che dimezzata rispetto al 2013" [1].

    Secondo un rapporto della prefettura di Fukushima, datato 13 Febbraio 2015, riportato da vari giornali e siti web, siti non"complottisti", risulta che
su 75.311 bambini esaminati, 1 ha sviluppato recentemente un tumore e su altri 7 si nutrono dubbi. Questi stessi bambini risultavano perfettamente sani al controllo precedente.
La prima fase dei controlli si era svolta su 298.577 dei 367.687 minori della regione della centrale nucleare ed erano stati rilevati 86 casi conclamati di cancro alla tiroide e 23 altri casi sospetti.
La seconda fase dello studio è iniziata nel 2014 e ha già consentito di controllare 75.311 minori. Dalla prima alla seconda fase i casi di tumore sono aumentati, anche perché quelli che erano risultati sani ora sono malati [2].
Tutto sotto controllo o inizio della fine?
A chi credere?
"La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta."
Theodor Adorno

Note e Fonti:
[1] wired.it
[2] ilmessaggero.it

Nessun commento:

Posta un commento