sabato 28 marzo 2015

PERBENISTI VS PAESE REALE

da contro*corrente

PERBENISTI VS PAESE REALE

20587_681149518663782_1650766683909772036_n
Ai perbenisti sta bene tutto, vanno bene i morti nella Terra dei Fuochi se muoiono in silenzio. Vanno bene i SUICIDI tra gli imprenditori se i media smettono di parlarne, vanno bene i morti in Afghanistan (afgani e italiani) perché muoiono a migliaia di km da noi. Ai perbenisti va bene tutto, purché non faccia rumore.
Ebbene, nel (quasi) silenzio generale i partiti (tutti tranne il M5S) sono riusciti a TRUFFARE un popolo intero. Un popolo che, nel 1993 si era espresso contro il finanziamento pubblico ai partiti. Il 90,3% degli italiani votò contro. L’anno dopo, nel 1994, quel Parlamento trasformò il finanziamento pubblico in RIMBORSI ELETTORALI e la truffa venne servita!
Cambiano il nome per far credere al “popoluccio” che tutto sia cambiato. E così, magicamente, il finanziamento pubblico ai partiti diventa rimborso, le guerre missione di pace, gli inceneritori termo-valorizzatori, il porcellum diventa italicum e Berlusconi diventa Renzi. Cambiano i nomi per farci credere che sia cambiata la sostanza. Al perbenista questo va bene. Basta rassicurarlo anche se le rassicurazioni sono menzogne.
A noi questo non sta bene. E stare in coda a questa statistica è un motivo di orgoglio, di vanto ed è il segno che qualcosa davvero sta cambiando in Italia. (Alessandro Di Battista)

Nessun commento:

Posta un commento