domenica 1 marzo 2015

Reddito di cittadinanza del M5S, non elemosina di 80 euro del pd

Reddito di cittadinanza del M5S, non elemosina di 80 euro del pd.

Reddito di cittadinanza
“Cuperlo si è svegliato… si sveglia parlando di Reddito di Cittadinanza e manda una letterina al suo Presidente Renzi.
Il Reddito di Cittadinanza è il primo punto del programma con cui il MoVimento 5 Stelle si è presentato alle elezioni politiche in cui è stato votato come prima forza politica dal 25% degli italiani. Sin dall’inizio della legislatura proponiamo l’Istituzione di questa misura che tutela più di 9 milioni di individui che vivono al di sotto della soglia di povertà. 9 milioni Cuperlo, non 2!
Un sostegno al reddito pari a 780 euro al mese per un nucleo familiare composto da una sola persona che riprende i principi contenuti nella risoluzione del Parlamento europeo del 20 ottobre 2010 e avvalorato dal rapporto ISTATsulle condizioni del Paese.
L’unica condizione che si chiede al beneficiario è di effettuare ricerca attiva del lavoro per due ore giornaliere, frequentare dei percorsi di istruzione, formazione o riqualificazione che gli consentano di passare da un settore produttivo a un altro seguendo le sue competenze, di effettuare non più di 8 ore settimanali di volontariato per aiutare la comunità e di accettare il lavoro proposto dai Centri per l’Impiego.
Caro Renzi, non si parla di regalare manodopera a costo zero al terzo settore, si parla di dignità umana! Si parla di rendere il lavoro un diritto e non una concessione come il PD vorrebbe far diventare, si parla di rendere il cittadino libero dal voto di scambio politico mafioso.
Esiste già un Disegno di Legge concreto e con coperture, il 1148 incardinato in Commissione Lavoro al Senato il 7 gennaio 2015 e del quale il MoVimento 5 Stelle ha chiesto la calendarizzazione in aula per fine marzo 2015. Parlare oggi di contrastare la povertà in modo propositivo vuol dire appoggiare e sostenere questo disegno di Legge sul “Reddito di Cittadinanza”. Tutte il resto è pura propaganda, la stessa che ci accompagna da 365 giorni (quelli del governo Renzi) fatti di tweet, di annunci, di proclami che hanno avuto come seguito la distruzione dello statuto dei lavoratori e la precarizzazione di milioni di cittadini italiani che non vedono altro futuro se non fuori dai nostri confini.
Non vi permetteremo di strumentalizzare né i poveri né la povertà.
Se la minoranza pd vuole portare avanti il dibattito parlamentare sul reddito di cittadinanza, i suoi membri si impegnino a far calendarizzare al più presto in Aula la discussione sul nostro disegno di Legge. Cuperlo batti un colpo!” M5S Parlamento
PS: Domenica pomeriggio Roberto Fico parteciperà a In mezz’ora ore 14:30 su Rai Tre ospite di Lucia Annunziata
Da beppegrillo.it

Nessun commento:

Posta un commento