sabato 7 marzo 2015

Scarpinato spiega il nuovo volto della mafia

da contro*corrente

Scarpinato spiega il nuovo volto della mafia

snapshot220
Il procuratore generale di Palermo: ”Prima il Sud viveva di spesa pubblica, depredata da colletti bianchi della politica e da mafiosi; oggi la spesa pubblica è stata ridotta e con effetto a cascata anche sulla mafia. Al Nord non c’è reattività sociale nei confronti della criminalità organizzata, perché la mafia si è trasformata in un’agenzia che offre beni e servizi. L’emergenza nazionale oggi è la corruzione che sta creando una grave crisi economica”.

0:00/0:00
Contro*Corrente
News/Media Website · 1,442 Likes
 · 17 hrs · Edited · 



Un immenso Scarpinato spiega il nuovo volto della mafia al nord e al sud: un'agenzia che offre beni e servizi.
Nella prima Repubblica potevamo permetterci la corruzione, oggi NO. Nella prima repubblica la corruzione la finanziavamo con la crescita della spesa pubblica: 100 milioni di appalti truccati nella sanità erano 100 milioni in più nella spesa pubblica.
Oggi non è più così perché a causa dei vincoli europei la spesa pubblica non può crescere. 
Risultato? Viene tagliato lo stato sociale!
Per cui 100 milioni di corruzione nella ‪#‎sanità‬, oggi equivalgono a 100 milioni di tagli ai posti letto, alle sale chirurgiche, alle apparecchiature negli ospedali pubblici.
Tagliare lo stato sociale significa ridurre il reddito dei cittadini, i quali devono pagarsi i servizi che prima forniva lo Stato oltre che avere meno capacità di spesa di consumo.
La corruzione oggi non è solo un fatto morale, un fatto giuridico,
è un fatto macroeconomico: l'emergenza nazionale oggi è la ‪#‎corruzione‬ perché sta aggravando la recessione economica!

Nessun commento:

Posta un commento