giovedì 30 aprile 2015

I 90 Responsabili del premier che hanno ucciso il padre

I 90 Responsabili del premier che hanno ucciso il padre (Fabrizio d’Esposito)

I responsabili

“TENGO FAMIGLIA”

C’È CHI PENSA AL FUTURO E ABBANDONA PIER LUIGI, DALLA CORRENTE SINDACALE DI DAMIANO A BOCCIA CHE SI TRINCERA DIETRO LA “SUA” BASE: GLI ISCRITTI DI BARLETTA HANNO VOLUTO COSÌ.

Ma Lattuca che fa? Ha votato?”. “Ah, eccolo che sta andando, sarebbe stato un peccato, è un bravo ragazzo”. Cortile di Montecitorio mentre si vota la fiducia. Un drappello di renziani è radunato sotto a un gazebo. Si fuma e si scruta il monitor che riprende l’aula. Lattuca si chiama Enzo ed era il più giovane dei deputati bersaniani. Il drappello è in ansia per lui e alla fine il mistero si scioglie positivamente per loro.  
È una delle tante scene di ieri. Una conta continua. Per ammazzare i tanti padri della minoranza, in primis Pier Luigi Bersani, ultimo segretario in quota “Ditta”. È il vero parricidio che si consuma con tanto di documento con 50 presunte firme(nessuno le ha viste) del gruppone di minoranza, Area Riformista. In compagnia di altri 40 di varia estrazione, lettiana, cuperliana e così via. Adesso i 90 vanno ad aggiungersi, dentro il recinto del renzismo, ai giovani turchi di matrice bersanian-dalemiana. Sono i Responsabili di Renzi, che stanno al governo o in segreteria e pensano al seggio del futuro.   Qui i più “rappresentativi”.
Da Il Fatto Quotidiano del 30/04/2015.

Nessun commento:

Posta un commento