mercoledì 20 maggio 2015

730 precompilato (quasi). Stiamo Sereni? NO!

"Ci sono alcuni casi limitati di errori nella certificazione unica, ma alcune cose sono state esasperate nella coloritura". Così il direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi a margine di una audizione in Senato.
Poniamo il caso che un contribuente consegni il 730 precompilato così come lo ha ricevuto, compresi gli errori, chi paga? L' Agenzia delle entrate è severa, fiscale, pagherà il contribuente. come sempre. Comunque il contribuente dovrà perdere del tempo per rispondere alle contestazioni dell' Agenzia, presentare ricorso e aspettare che l' Agenzia delle entrate riconosca la buona fede e il proprio errore. Ma la buona fede e il proprio errore, dell' Agenzia, saranno riconosciuti? Forse.
Rossella Orlandi ha poi  sottolineato che il 730 precompilato è una cosa "nuova, sperimentale, epocale, che fosse tutto a posto subito con uno schiocco di dita, per magia, era anche infantile immaginarlo".
E no! Gli esperimenti non si fanno sulla pelle dei contribuenti. Non si pretende uno schiocco di dita, ma soltanto una certezza che vada tutto per il verso giusto.
Il nuovo 730, ha sottolineato Orlandi, è "facile da fare. L'ho fatto anche io, se provate vedrete che è facile". 
E ci mancherebbe. L' avete inventato voi. Mia nonna avrebbe commentato ''chi non capisce la propria scrittura è un asino di natura''.
Renzi, semplificheremo dichiarazione precompilata - "E' una sperimentazione. Sarà resa ancora più semplice ma intanto è un passo avanti". Così Matteo Renzi, in un botta e risposta su twitter sulla dichiarazione dei redditi precompilata, risponde a vari followers che gli evidenziano il fatto che la compilazione sia complicata. Il premier spiega che il prossimo anno le dichiarazioni saranno inviate con le spese mediche e altre detrazioni "già inserite".
E dalli con la sperimentazione. Un passo avanti? Parole, parole, parole...
Il 730 precompilato si dice che è gratis. Ma è vero? No!
La dichiarazione dei redditi completamente gratuita? Si può fare anche nell'era della precompilata ma bisogna essere disposti ad elaborarla e inviarla direttamente dal proprio pc, dopo essersi dotati del Pin dell'Agenzia delle Entrate o di quelli dell'Inps. Oppure ci si deve affidare al datore di lavoro, se nella sua veste di sostituto d'imposta presta assistenza fiscale. Invece in caso di ricorso a un Caf (centro di assistenza fiscale) o a un commercialista, ai quali è bene rivolgersi per evitare sanzioni dell' Agenzia delle entrate per errori commessi dalla stessa Agenzia, si deve pagare. Si deve pagare anche per la semplice trasmissione del precompilato se non si possiede un pc e ci si rivolgere necessariamente a un Caf.
Luca Cifoni nel Messaggero ha scritto ''A differenza di quanto avveniva gli anni scorsi, i Caf chiederanno un corrispettivo anche quando ricevono una dichiarazione già riempita in tutte le sue parti, semplicemente da inviare, e dunque non devono prestare assistenza fiscale. Fino allo scorso anno, sulle istruzioni del 730 compariva la seguente frase: «Chi si rivolge a un Caf o a un professionista abilitato può consegnare il modello già debitamente e correttamente compilato senza pagare alcun compenso». Nelle istruzioni per il 2015 questa indicazione è scomparsa. Tanto basta, perché in realtà non derivava da una norma di legge, ma da una sorta di accordo informale tra Agenzia Entrate e Caf, i quali ricevono un compenso dallo Stato per ogni dichiarazione inviata, a partire da un minimo di 13,60 euro in base alle nuove tariffe riviste proprio in occasione della precompilata''.
Nel suo blog il commercialista Luca Grossi a proposito dello spot ''il fisco semplice'', definito ingannevole, scrive che''La confusione dei dettagli regna.Per capirci: passano due messaggi ingannevoli, rischiando di mettere il contribuente inconsapevole nella spiacevole situazione di dovere pagare sanzioni e maggiori imposte da un lato e, dall’altro, di pensare che tutte le spese (anche quelle sanitarie) saranno già incluse, invitandolo a confermare il modello tout court''.
Stiamo sereni? visti i precedenti di Renzi NO!
730 precompilato caf
730 precompilato, come funziona (Il Messaggero, 23 aprile 2015)



Nessun commento:

Posta un commento