venerdì 29 maggio 2015

Regionali, Renzi insiste: « De Luca candidabile ed eleggibile»

Regionali, Renzi insiste: « De Luca candidabile ed eleggibile»

Virus

Il premier a “Virus”: «È stato un sindaco straordinario, scelgano i campani».

«La legge Severino è stata applicata due volte, una per De Magistris e una per il consigliere regionale della Puglia, Amati, e in entrambi i casi un tribunale, uno amministrativo e uno civile, li ha rimessi in ruolo. È normale che De Luca dica “se vinco avrò lo stesso trattamento”. De Luca è candidabile e eleggibile dopo di che sono i campani a dover decidere. De Luca è stato un sindaco straordinario». Poche frasi bastano al premier, intervenuto giovedì sera alla trasmissione “Virus”, per ribadire la linea del Pd sul tanto contestato candidato del partito in Campania, linea ribadita anche del ministro per le Riforme Maria Elena Boschi,: l’ex sindaco di Salerno non è un impresentabile, non cambia nulla nella campagna elettorale, giunta ormai alle sue battute finali, anche perché saranno i campani a scegliere, alla fine.
Sindaco straordinario
Il presidente del Consiglio ricorda che «la vicenda degli impresentabili riguarda una serie di candidati che una commissione parlamentare considera non candidabili. Nessuno di quelli comunque entrerà in Consiglio regionale perché in questo caso non c’è, purtroppo, il meccanismo dell’Italicum ma decine di liste e, fisiologicamente, beccano qualcuno che era meglio lasciare a casa». Ma De Luca «ha un procedimento aperto non passato in giudicato, e da segreterio Pd dico che è stato scelto dalle primarie ed è stato un sindaco di Salerno straordinario: se il mezzogiorno fosse stato governato come Salerno, guardate alle opere pubbliche sbloccate, ci sarebbe il Pil più alto». De Luca, dunque, «ha governato straordinariamente bene e se governerà la Campania farà un lavoro strepitoso. Poi se i campani scelgono di farsi governare ancora da Caldoro ne prenderemo atto».
Da corriere.it

Nessun commento:

Posta un commento