mercoledì 27 maggio 2015

Spesa pubblica, pensioni, scuola, Teco, calcio scommesse, prestito vitalizio ipotecario ne IL PUNTO de lavoce.info


Il Punto 
Dopo sette anni di crisi e di manovre, la spesa pubblica è o non è diminuita? Bisogna vedere bene i numeri. Gli investimenti pubblici sono scesi dal 5 per cento del Pil a circa il 3. La spesa per i dipendenti pubblici e per il back office dei ministeri è poco sopra al livello del 2007. Solo la spesa sociale – per quattro quinti, pensioni - è cresciuta di quattro punti fino al 21 per cento del Pil. Poi, dopo la decisione della Consulta, il dossier pensioni torna sul tavolo del governo. Che vuole consentire di andare in pensione prima ma con meno soldi. La riforma piace a imprese e sindacati ma farebbe crescere la spesa previdenziale. Sulle spalle dei giovani.
Come mettere l’insegnante giusto al posto giusto? Non certo con l’attuale sistema basato sull’illusione che, a parità di punteggio in graduatoria, tutti siano uguali e adatti a qualsiasi posto. La #buonascuola parte dal giusto principio che qualcuno sia responsabile di selezionare. Ma dovrà essere a sua volta valutato. Dopo le polemiche sui test Invalsi, l’Anvur sperimenta sui laureandi più bravi un sistema di valutazione - il Teco – che certifica su base volontaria le capacità trasversali (lettura, problem solving), le competenze richieste dalle imprese. Tanti dettagli da mettere a punto.
Al centro dell’ennesimo scandalo del calcioscommesse, la Lega pro (l’ex Serie C). È il terreno ideale per lo sviluppo di fenomeni malavitosi perché la maggior parte delle società ha i conti disastrati. Ci vogliono una governance migliore e trasparente accanto a sanzioni sportive severissime per chi falsa le partite.
Si cerca di rilanciare il prestito vitalizio ipotecario. Permette a proprietari anziani un finanziamento garantito dalla casa. Dovrebbe contribuire a rilanciare la domanda. Ma le condizioni sono onerose, convenienti per pochi.

Spargete lavoce: 5 per mille a lavoce.infoDestinate e fate destinare il 5 per mille dell'Irpef a questo sito in quanto "associazione di promozione sociale": Associazione La Voce, Via Bellezza 15 - 20136 Milano, codice fiscale 97320670157. Grazie!

  • Le elezioni regionali dimenticano i tagli alla sanitàRisultati immagini per elezioni regionali
    26.05.15
    Gilberto Turati

    Domenica prossima si vota in sette regioni. Ma poco si sa di come i candidati governatori intendano realizzare i risparmi di spesa sanitaria previsti dalla Legge di stabilità. Eppure, la sanità resta l’attività principale delle regioni. Le scelte del governo, i tagli e il poco tempo per attuarli.
  • L'Iva dopo il no europeo al reverse chargeRisultati immagini per iva reverse charge
    26.05.15
    Alessandro Santoro

    La decisione della Commissione europea di non concedere la deroga per l’introduzione della reverse charge nelle transazioni della grande distribuzione sottolinea le difficoltà di gestione dell’Iva, che pur avendo un impatto notevole sul gettito nazionale, è giuridicamente di competenza europea.
  • Cosa ci lascia la "beautiful mind" di John NashRisultati immagini per beautiful mind
    26.05.15
    Fausto Panunzi

    Conosciuto anche dal grande pubblico per il libro e il film che hanno raccontato la sua vita tormentata, Nash ha dato un contributo fondamentale allo sviluppo della teoria dei giochi. Il suo concetto di equilibrio ha avuto un enorme impatto nell’economia ed è oggi imprescindibile. Il premio Nobel.
  • Se sarà BrexitRisultati immagini per brexit
    26.05.15
    Paola Mariani

    La vittoria di Cameron alle elezioni rende più concreta l’ipotesi del referendum per l’uscita della Gran Bretagna dalla UE. Le regole sono fissate dai trattati e prevedono un negoziato con il paese che chiede il recesso. Si profila comunque un lungo periodo di incertezza, soprattutto per Londra.
  • Quel che manca al Freedom of information act all'italianaRisultati immagini per freedom information act26.05.15
    Oreste Pollicino

    Presentato in Senato un disegno di legge su diritto di accesso, libertà di informazione e trasparenza delle pubbliche amministrazioni. Amplia di molto l’ambito soggettivo di applicazione del diritto di accesso. Ma non si armonizza con altre norme e non risolve il problema del riuso dei dati.
  • Impatto sociale: per misurarlo serve l'aiuto delle fondazioniRisultati immagini per impatto sociale26.05.15
    Francesca Calò e Elisa Ricciuti

    La misurazione dell’impatto sociale è un tema sempre più attuale. Ma non è un’impresa facile, come dimostrano alcune esperienze internazionali. In Italia, a indicare un percorso di studio e condivisione potrebbero essere le fondazioni erogative, grazie alle loro particolari caratteristiche.

Nessun commento:

Posta un commento