lunedì 14 settembre 2015

Grecia,strage di bambini Berlino blocca le frontiere “Sui migranti l’Ue ha fallito”. Quei minuti di terrore in balia delle onde “Sentivo i bimbi piangere disperati”

Grecia,strage di bambini Berlino blocca le frontiere “Sui migranti l’Ue ha fallito” (ANDREA TARQUINI)

by triskel182

Migranti

Nell’Egeo naufraga un barcone: tra i 39 morti 15 piccoli Dodicimila arrivi a Monaco.Oggi il vertice sulle quote.

BERLINO- Undici bambini, sei maschietti e cinque bimbe, e quattro neonati: erano con le famiglie nel viaggio della speranza su una nave degli scafisti affondta nell’Egeo.
Sono morti annegati al largo dell’Isola greca di Farmakonisi. Nuova strage di innocenti ieri, 39 i morti, mentre altri migranti sono stati salvati. Poche ore dopo è arrivata la decisione di Berlino: la Germania sospende temporaneamente gli accordi di Schengen e ripristina i controlli alla frontiera per far fronte al fiume di profughi: d’ora in poi si entrerà nella Repubblica federale solo dopo il controllo di documenti validi. Berlino chiede agli altri europei di fare di più: ripartirsi meglio i profughi, costruire subito in Italia zone d’attesa per i migranti, come ne esistono già in Grecia.

Quei minuti di terrore in balia delle onde “Sentivo i bimbi piangere disperati” (PIETRO DEL RE)

by triskel182

L'accordo

Farmakonisi,tra i sopravvissuti del naufragio “Quasi cento sulla barca perché costava poco”.

FARMAKONISI- S’è buttato a mare per primo, Bilal Ahmad. Ha nuotato fin che ha potuto, poi s’è lasciato portare dalla corrente fino a riva. «M’ha salvato il giubbotto di salvataggio: un turco me l’aveva venduto dieci volte il suo prezzo, ma che Dio lo benedica ugualmente», dice questo ragazzo pachistano di 23 anni, alto e magro, sopravvissuto all’ennesimo naufragio di un’imbarcazione salpata dalle coste turche verso la Grecia. Quest’ultima tragedia nelle acque dell’Egeo è forse più spaventosa di altre, perché tra le trentanove persone annegate si contano quattordici bambini.

Nessun commento:

Posta un commento