giovedì 26 ottobre 2017

Pd, il treno di Matteo Renzi viaggia in incognito

fonte: il fattoquotidiano.it



È partito da una stazione, è arrivato a nasconderle tutte. Fischi e insulti di cittadini arrabbiati a Polignano, striscioni a Porto San Elpidio, grida e dileggi a Reggio Calabria. Ogni tappa, una croce per il tour in treno di Matteo Renzi, partito il 17 ottobreper toccare in otto settimane le 107 province italiane. “Destinazione Italia” doveva essere un vero “percorso di ascolto e confronto”. Per evitare che ogni fermata del convoglio si trasformi in uno spot anti-Renzi hanno dunque deciso di cancellare, di fatto, ogni indicazione sulla programmazione. Neppure l’organizzazione del Partito, abbiamo fatto la prova, sa dove il convoglio fermerà. E p
assa la palla alle Fs, che a sua volta la ripassano al partito. Mentre il convoglio si arrende dove è più agevole spiccare il volo.









Nessun commento:

Posta un commento